Cristoforo Colombo e lo spazio da liberare

Dovevo andare in scena e raccontare una storia.

Questo mi era chiaro; come mi era chiara la musica, il testo, la danza; i biglietti, le magliette, il mio vestito di scena, ma stavo, forse consapevolmente, dimenticando una questione: la scenografia.

La scenografia, come i vestiti, la musica e la danza doveva essere suggestiva. Suggestiva ha la stessa radice del verbo suggerire e significa porgere sotto. È una differenza sostanziale. Se la musica e la danza ripetessero la parola tutto diventerebbe didascalico. Ecco allora il significato di suggestiva: una musica, danza e anche una parola che suggerisca, ispiri, apra scenari usando la concatenazione magica tra chi suona, danza e parla e chi riceve e interpreta secondo la propria storia.

La suggestione perfetta, in questo caso, è quella che mette sulla strada giusta il fruitore, ma non dice tutto. Se la suggestione è giusta l’immagine sarà ancora più bella perché arricchita dai tuoi colori e dalla tua storia personale.

Come fare per Colombo? Avevo poche idee e di una banalità disarmante: la caravella, la nave, le vele, il mare, l’orizzonte e poi?

E poi sarebbe servito l’aiuto di Aldo. Lui è uno dei primi che mi ha ascoltato e io mi fido ciecamente del suo modo di rappresentare il mondo. Aldo è un’artista, uno di quelli che lavora con le mani, ma dopo aver pensato. Quando è arrivato il momento anche per me di pensare alla scenografia gli chiesi, ironicamente, se aveva pensato a qualcosa. E lui mi disse: “Un cubo e una sfera!” E mi spiega.

La sfera era quel piccolo concetto rivoluzionario, presente in quell’epoca; un concetto che Colombo ha in mano fisicamente e metaforicamente. Ed è su quel piccolo concetto che tutto si fonda….

La storia è una storia di spazio che da pieno si riempie. Lo spazio, qui, è prima di tutto uno spazio interiore; un’immaginazione sterminata, vuota, talmente vuota da poter contenere un’idea folle. Ma questo spazio fuori è pieno: di potere, arroganza, mancanza di visione. Il cubo, un oggetto ingombrante in scena, sarebbe diventato questo, il continuo ostacolo per Colombo di realizzare ciò che desiderava. Dominato fisicamente, quando alla fine, prima di partire, ci monta sopra….

Anche questa volta il percorso sarà simile, ma non troppo… c’è qualche piccola differenza.

Venite a vedere, il 19 o il 20 maggio….

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: