Esercizio n. 17 “Axel e Elena”

Dipinto di Hammershol

Dipinto di Hammershol

Regole: si lasciano, solo dialogo


Pronto”

Pronto ! Axel sei tu ?”

Chi dovrebbe essere…”

Sono giorni che ti chiamo”

Sto facendo le valigie…”

…ma non può finire così…”

Così come ?”

Sei scappato come un ladro !”

Bè non mi pareva che fosse il caso di rimanere…”

Lo so, hanno esagerato di nuovo…”

No. Hanno rotto le palle per l’ennesima volta e non ne posso più ”

E te ne vai”

Me ne vado per lavoro”

Riusciamo a vederci un momento”

Non ho tempo…”

…solo un momento…”

…”

Axel ? Dì qualcosa”

Al Bologna alle cinque e mezza”

Si, va bene.”


Al Bologna.

Ci sediamo al solito tavolino ?”

Come vuoi.”

Moreno uno spritz all’Aperol per me. E una Coca-cola per il piccolo….scherzo…”


Seduti al tavolino.

Quando parte l’aereo ?”

Questa notte”

Dovresti essere contento, perché hai questo visetto imbronciato”

Mi prendi in giro ?”

Perché ?”

Dopo tutto quello che è successo in…”

…mi dispiace…”

Comincio a pensare che i tuoi genitori, il lavoro siano sempre stati una scusa…”

…ma Axel…siamo assieme da due anni e sai benissimo cosa è successo quando l’hanno scoperto”

Hanno scoperto ? Elena non ero un amante !”

Lo so, ne abbiamo parlato tante volte…”

…e non è mai cambiato niente. La tua famiglia non c’entra: sei tu che hai voluto così ! ”

Ti sbagli. La famiglia – ma non solo – c’entra.”

Non hai le palle. Molla tutto e vieni via con me….”

Axel, ma sei impazzito. Hai ricevuto questa proposta di lavoro due giorni fa, parti per il Giappone, come credi possa lasciare l’azienda di punto in bianco ?”

L’azienda ? Chi se ne frega dell’azienda…la vita…”

…non accetto lezioni da un ventenne… ”

Ah ! Hai detto l’età…Avevamo promesso che non l’avremmo più fatto”

Hai ragione ma…”

Mi ami ?”

Non puoi metterla giù così…non è semplice…”

E’ semplice ! Mi ami ?”

…”

Ti manderò una cartolina….quarantenne”


Il giorno dopo.

Questa è la segreteria telefonica di Axel. Lasciate un messaggio dopo il segnale acustico: beep…..”

Ciao Axel, sono Elena….mi dispiace che sia finita così, ma forse non poteva andare in altro modo….noi due insieme…siamo un po’ fuori…come dicevi tu. Comunque volevo augurati buon viaggio e buona fortuna e…. per favore…. non mandarmi nessuna cartolina.”

Click.

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: